Gli argenti

 

VERSATOIO, LONDRA, 1773, ARGENTIERE CHARLES WRIGHT 
Base quadrata e sagomata con bordo traforato, corpo ovoidale decorato da festoni di foglie e fiocchi, due anse a volute, presa del coperchio a pigna con nastri, alt. cm 50,5, g 2370 

 

COPPIA DI CARTAGLORIA, PADOVA, 1780 CIRCA, ARGENTIERE ANZOLO SCARABELLO
SAGGIATORE MARC'ANTONIO BELLOTTO
Cornici riccamente sagomate e decorate da volute e fiori, cm 52,5x52,5, montate a specchiere su pannelli in legno (2)                              

 

 

CAFFETTIERA, TORINO, 1760 CIRCA, ARGENTIERE DEGIOANNI GIUSEPPE O DURANDO GIACOMO MARIA
Corpo piriforme sbalzato torchon presa dritta, tre piedini a voluta uniti al corpo da foglie, alt. cm 24,5, g 800. Si rilevano i punzoni in uso a Torino dal 1809 al 1814 durante il periodo di occupazione francese.                                                    

 

CAFFETTIERA, REPUBBLICA VENETA, SECONDA MET SECOLO XVIII
Corpo piriforme sbalzato a torchon, presa a doppia voluta in legno ebanizzato, coperchio con finale e trottola, alt. cm 27, g 615. 

 

 

 

TAZZA DA PUERPERA, TORINO, 1820 CIRCA, ARGENTIERE CARLO BALBINO
Forma circolare con bordi della base e del corpo decorati da baccellature, due anse a volute fogliacee, finale del coperchio a pigna, completa di piattino, diam. cm 13,5, diam piattino 19,5, complessivi g 490. 

 

 

ZUCCHERIERA, MILANO, 1860 CIRCA
In argento realisticamente realizzata come una cornucopia poggiante su base circolare riccamente decorata da volute e conchiglie, coperchio terminante con una grossa farfalla, alt. cm 25, g 815.            

 

 

Esposizione permanente